LA PISCINA RIABILITATIVA 

L’utilizzo della piscina riabilitativa con l’acqua a temperatura costante a 36 gradi, viene spesso associata ai trattamenti fisioterapici tradizionali: essa predispone l’intero corpo al trattamento fisioterapico rilassando la muscolatura e diminuendo la rigidità del paziente stesso.

Dal punto di vista del paziente, esso prova una sensazione di estremo benessere facilitando ulteriormente il rilassamento della muscolatura; permette di lavorare in scarico, o con minor carico, con conseguente diminuzione del dolore e dell’affaticamento. Infine, la spinta idrostatica ne facilita i movimenti in quanto richiede meno sforzo e permette di aumentare la mobilità articolare.

Principali vantaggi della riabilitazione in acqua:

  • La diminuzione della forza di gravità, rende i movimenti più naturali e meno stressanti per le articolazioni consentendo l’esecuzione di movimenti impensabili a secco.
  • La resistenza graduale offerta dall’acqua consente di mantenere una tensione muscolare uniforme durante i movimenti favorendo il recupero del tono e della flessibilità muscolare.
  • Per potere eseguire gli esercizi riabilitativi non occorre essere dei nuotatori esperti: nelle vasche destinate alla riabilitazione il livello dell’acqua normalmente non supera i 120 cm

L’offerta de centri Fisiokinè:

  • Sedute individuali: Permettono al terapista di seguire il paziente al meglio durante tutto lo svolgimento della seduta. E’ sicuramente il modo più efficace per risolvere le problematiche in quanto il terapista si dedica completamente al paziente
  • Sedute di gruppo: Si tratta di picoli gruppi con un massimo 5 persone in acqua contemporaneamente in modo che il terapista riesca a dare la giusta attenzione a tutti i pazienti.
    Le sedute di gruppo sono consigliate per patologie post-acute e riattivazioni motorie

La piscina riabilitativa del Network Fisiokinè:

  • Nelle vasche destinate alla riabilitazione dei Centri Fisiokinè sono sempre presenti piccoli attrezzi per favorire il galleggiamento per aiutare e rassicurare anche chi non sa nuotare
  • In tutte le sedute il terapista entra in acqua con i pazienti in modo da poter seguire al meglio lo svolgimento degli esercizi

Si utilizza per:

  • riabilitazione di diverse patologie ortopediche
  • trattamenti post-chirurgici di anca, ginocchio e spalla

Vuoi saperne di più?