Crampi Muscolari: cosa fare e cosa non fare

crampi muscolari

CRAMPI MUSCOLARI: COSA FARE E COSA NON FARE

Quasi tutti almeno una volta nella vita abbiamo avuto o sperimenteremo un crampo muscolare. Può capitare mentre si gioca a tennis o a golf, bowling, mentre si nuota, o si fa qualsiasi altro esercizio. Addirittura  può accadere mentre si sta seduti  o più semplicemente mentre si dorme.

Cos’è un crampo muscolare? I crampi muscolari sono contrazioni involontarie e improvvise della muscolatura striata la cui insorgenza è caratterizzata da fitte dolorose molto intense, che spesso immobilizzano la parte colpita. Il muscolo coinvolto da crampo appare dure al tatto, ma non presenta edemi o ecchimosi. I crampi possono colpire qualsiasi muscolo dello scheletro che controlliamo noi con la volontà. I muscoli più vulnerabili sono quelli a cavallo di due articolazioni e posso coinvolgere un muscolo solo o un gruppo di muscoli.

Muscoli più frequentemente colpiti sono:

  • Muscoli del polpaccio (gastrocnemio)
  • Muscoli posteriori della coscia
  • Il muscolo quadricipite della coscia.

crampi muscolari

 

 

Molto comuni anche i crampi ai piedi, mani, braccia, addome, e i  muscoli della gabbia toracica

All’origine di tale sintomo possono esserci varie cause:

  • lunghi periodi di esercizio o lavoro fisico(soprattutto durante la stagione calda)
  • disidratazione
  • Mantenimento di una posizione per un tempo troppo lungo
  • Assunzione di farmaci(es. diuretici)

I crampi muscolari possono però anche essere segno della presenza di diverse patologie:

  • Problemi circolatori(aterosclerosi periferica, trombosi venosa, varici e flebite)
  • Sindrome delle gambe senza riposo( disordine di tipo neurologico caratterizzato da un incontrollabile e urgente bisogno di muovere le gambe)
  • Compressione dei nervi nella colonna vertebrale a livello lombare
  • Malattie che interessano il sistema muscolare
  • Malattie neurologiche(malattia di Charcot, sclerosi laterale amiotrofica)
  • Malformazione del piede (piede cavo)
  • Squilibri metabolici legati alla mancanza nell’organismo dei giusti livelli di potassio, calcio e magnesio.

Altri fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare crampi muscolari li troviamo nell’età avanzata( over 65); lo stato di gravidanza; la presenza di patologie come il diabete, malattie del fegato , della tiroide oltre a scorretti stili di vita( abuso di alcol , fumo) , l ‘uso di contraccetivi orali e la terapia ormonale sostitutiva.

Nonostante ciò anche se la causa precisa dei crampi muscolari è sconosciuta, alcuni ricercatori concordano  che un inadeguato allungamento o affaticamento muscolare porta ad anomalie nei meccanismi che controllano la contrazione muscolare.

crampi muscolari

 

E quindi consigliato:

  • un regolare programma di stretching per allungare le fibre muscolari in modo che possano contrarsi e stringersi con più vigore quando sono chiamate in causa. Infatti quando il corpo è in cattive condizioni generali, si hanno maggiori probabilità di sperimentare l’affaticamento muscolare, che può alterare l’attività riflessa dei nervi spinali( Ad esempio gli iper-esercizi in condizione anaerobiche impoveriscono rapidamente di ossigeno il muscolo, con conseguente accumulo di prodotti di scarto il che causa uno spasmo. ) Quando inizia un crampo, il midollo spinale stimola il muscolo a rimanere contratto.
  • Lavorare costantemente per ottenere una migliore forma fisica generale
  • Ricordarsi di assumere il giusto quantitativo di liquidi e quindi di bere sia prima, durante che dopo la pratica sportiva.crampi muscolari

Cosa devi fare in caso di un crampo muscolare? I crampi solitamente  vanno via da soli senza bisogno di un medico seguendo alcuni semplici accorgimenti:

  • Smettere di fare qualsiasi attività che abbia innescato il crampo
  • Allungare delicatamente e massaggiare il muscolo con il crampo, tenendolo in posizione allungata fino a quando il crampo si ferma
  • Applicare calore sui muscoli tesi e contratti, o ghiaccio sui muscoli dolenti e rilasciati.

Per rimanere aggiornati su tutte le nostre novità vi invitiamo a seguire la nostra pagina Facebook