Perchè l’idrokinesiterapia è così importante?

IMG_6568

Per  idrokinesiterapia si intende la riabilitazione svolta in acqua.

 È   una terapia riabilitativa  che può essere utilizzata dopo un trauma, pre e post intervento chirurgico, nelle problematiche  neurologiche dei bambini e degli adulti o anche semplicemente come prevenzione.

idrokinesiterapia

Questo tipo di terapia sfrutta i principi dell’acqua come l’assenza di gravità e il galleggiamento ma anche il calore, infatti la temperatura dell’acqua per poter effettuare idrokinesiterapia, si aggira tra i 33 e i 35 gradi. Tale temperatura è ideale per il corpo, per muoversi e fare esercizi, senza provocare sgradevoli sensazioni di freddo che irrigidirebbero la muscolatura e le articolazioni.

L’immersione in acqua provoca un alleggerimento del corpo che può così compiere i vari esercizi di riabilitazione con uno sforzo sensibilmente ridotto. L’idrokinesiterapia, per le modalità in cui avviene, è assolutamente adatta anche alle persone che non sanno nuotare. Ricordiamo infatti che per potere eseguire gli esercizi riabilitativi non occorre essere dei nuotatori esperti: nelle vasche destinate alla riabilitazione il livello dell’acqua normalmente non supera i 120 cm. Si tocca sempre quindi, tutti gli esercizi sono effettuati nella massima sicurezza e con la costante presenza di un fisioterapista al vostro fianco.

I benefici che l’acqua comporta sono molti: diminuzione del dolore, effetto miorilassante sui tessuti, scarico totale o parziale delle articolazioni, maggior movimento con minor sforzo, deambulazione e mobilizzazione passiva facilitata, miglior reclutamento muscolare, coinvolgimento muscolare e articolare globale, benessere psicofisico, riduzione dei tempi di recupero in un programma riabilitativo.

idrokinesiterapia

Le indicazioni terapeutiche per quanto riguarda il pre e post chirurgia si riferiscono a problematiche legamentose, tendinee e meniscali, fratture, protesi articolari, ernie discali, distorsioni, artrosi in generale, osteoporosi, lesioni muscolari e tendinee. In ambito neurologico può essere proposta ad esempio a pazienti tetraplegici, paraplegici o emiplegici ma anche ai bambini con patologie riguardanti il sistema nervoso centrale, come sindromi o paralisi cerebrali infatili.

Ricordiamo che è possibile prenotare sedute individuali o di gruppo presso i nostri Centri Fisiokine di Correggio e Scandiano

Per tutte le novità vi invitiamo a seguire la nostra pagina Facebook